Settembre 2017 - Anno X - numero 8 - Giovedì 21 Settembre 2017
La riforma del condominio    -    Nuove regole condominiali    -    Il calendario scolastico    -    Il Dottorato di Ricerca, ambizione dei giovani    -    Confederations Cup, calcio mercato e azzurrini vice-campioni d’Europa    -    Barça - Madrid una sfida che vale molto piĂą di tre punti    -    Il Giro ha il suo Re, Vincenzo Nibali    -    Restaurata la vera da pozzo in campo San Giovanni e Paolo    -    La torre di Pierre Cardin    -    Terremoto scuote la serenissima    -    MISTERO A JESOLO    -    SANT ELENA . AVVOCATO TROVATO CADAVERE IN ACQUA    -    PENSIONE IN CONTANTI STOP DAL 1 LUGLIO    -    SESSO ESTREMO.. LA FUGA DOPO LE SEVIZIE    -    Caldo: arriva Caronte    -    Terremoto a Venezia nella notte: torna la paura nel Nordest.    -    Venezia, tromba d'aria in laguna Devastato il parco della Certosa    -    World Series dell’America’s Cup    -    INCENDIO SANTA MARTA, UCRAINO MORTO PER CAUSE NATURALI    -    NOTTE VERDE A VENEZIA    -   
     Altri articoli >>
UNE MALADIE POLITIQUE RETOURNANTE EN EUROPE: LE POPULISME    -    LA CRISE ET LA DEGRADATION DES ZONES URBAINES    -    Ibuprofen VS Parkinson’s disease: a new medical discovery.    -    World's First Eye-Controlled Laptop Arrives    -    JOHN LENNON: THIRTY YEARS AFTER HIS DEATH    -    Wikileaks: finally, Here we go!    -    Soccer Women’s World Cup: The United States fighting for a position!    -    Europe : Irish rescue approved!    -    Iran: a bomb attack kills a nuclear scientist.    -    Zahra Kazemi: the “red fee” to be “free” in Iran    -    The Burmese Nobel Prize Suu Kyi: an embrace of freedom!    -    To kill or not to kill? This is the absurd question on Sakineh’s destiny.    -    Oleg Kashin: in Moscow, the voice must go on!    -    Liu Xiaobo: China’s double face    -    Child sex tourism: a sub-animal business    -   
     OTHER ITEMS >

Politica ed Economia >>

La crisi economica contemporanea e il fenomeno del suicidio

La crisi economica contemporanea e il fenomeno del suicidio

immagini_articoli/1392805658_1384342060_paolini.jpg

Il momento di grave crisi economica che stiamo attraversando e il suo gravissimo risvolto umano che ne consegue, come i numerosi suicidi che sono all’ordine del giorno, era già stato spiegato, e scientificamente provato, dal sociologo e antropologo Emil Durkheim nel XIX secolo. Durkheim determinava in tre tipi principali il suicidio. Quello che interessa oggigiorno la società e la sua crisi economica si ripercuote sui singoli individui che stanno attraversando un periodo di così detto “anomia” (mancanza di norme e regole); il suicidio anomico, fortemente connesso alle crisi da esse attraversate, si manifesta quando l’uomo, vedendo svanire i propri desideri, obiettivi e aspettative personali, entra in crisi, si sente perso e non si riconosce in una società “disordinata” senza regole e norme morali, che sono utili al “controllo” e all’ordine in una dimensione sociale. Questo concetto veniva già riconosciuto e scientificamente provato dallo stesso sociologo, nel 1897, nella sua più nota opera “Il Suicidio”. Il suicidio anomico, tipico delle società moderne, sembra collegare il tasso dei suicidi con il ciclo economico: il numero dei suicidi aumenta nei periodi di sovrabbondanza come in quelli di depressione economica. Inoltre Durkheim spiegherà come, e lo vediamo anche ai giorni nostri, i più sensibili e soggetti al fenomeno del suicidio siano i piccoli imprenditori, i medio-borghesi e non la classe povera, in quanto quest’ultima, avendo investito di meno in aspettative e “sogni”, riesce comunque ad autoregolarsi e a sopravvivere alla crisi economica.



News letta: 1199 volte.
    Silvia Marano - newcitizenpress.com - 10/01/2014


Sullo stesso argomento:

-

PIU' Letti:

PIU' Commentati:

MAGAZINE: OkKEY M.D.

Intopic.it