Settembre 2017 - Anno X - numero 8 - Sabato 18 Novembre 2017
La riforma del condominio    -    Nuove regole condominiali    -    Il calendario scolastico    -    Il Dottorato di Ricerca, ambizione dei giovani    -    Confederations Cup, calcio mercato e azzurrini vice-campioni d’Europa    -    Barça - Madrid una sfida che vale molto più di tre punti    -    Il Giro ha il suo Re, Vincenzo Nibali    -    Restaurata la vera da pozzo in campo San Giovanni e Paolo    -    La torre di Pierre Cardin    -    Terremoto scuote la serenissima    -    MISTERO A JESOLO    -    SANT ELENA . AVVOCATO TROVATO CADAVERE IN ACQUA    -    PENSIONE IN CONTANTI STOP DAL 1 LUGLIO    -    SESSO ESTREMO.. LA FUGA DOPO LE SEVIZIE    -    Caldo: arriva Caronte    -    Terremoto a Venezia nella notte: torna la paura nel Nordest.    -    Venezia, tromba d'aria in laguna Devastato il parco della Certosa    -    World Series dell’America’s Cup    -    INCENDIO SANTA MARTA, UCRAINO MORTO PER CAUSE NATURALI    -    NOTTE VERDE A VENEZIA    -   
     Altri articoli >>
UNE MALADIE POLITIQUE RETOURNANTE EN EUROPE: LE POPULISME    -    LA CRISE ET LA DEGRADATION DES ZONES URBAINES    -    Ibuprofen VS Parkinson’s disease: a new medical discovery.    -    World's First Eye-Controlled Laptop Arrives    -    JOHN LENNON: THIRTY YEARS AFTER HIS DEATH    -    Wikileaks: finally, Here we go!    -    Soccer Women’s World Cup: The United States fighting for a position!    -    Europe : Irish rescue approved!    -    Iran: a bomb attack kills a nuclear scientist.    -    Zahra Kazemi: the “red fee” to be “free” in Iran    -    The Burmese Nobel Prize Suu Kyi: an embrace of freedom!    -    To kill or not to kill? This is the absurd question on Sakineh’s destiny.    -    Oleg Kashin: in Moscow, the voice must go on!    -    Liu Xiaobo: China’s double face    -    Child sex tourism: a sub-animal business    -   
     OTHER ITEMS >

Cultura >>

Perché i cani non si congelano le zampe?

immagini_articoli/1392805820_1384342060_paolini.jpg

Nonostante le zampe dei cani abbiano un elevato rapporto superficie/volume tale da dover perdere molto calore al freddo, i ricercatori dell’Università di Tokyo hanno scoperto nei cuscinetti plantari una struttura vascolare che conserva il calore. Hanno individuato numerose piccole vene, organizzate intorno alle arterie dei cuscinetti, che formano una triade vena-arteria-vena, con la rete venosa che circonda le arterie associata ad esse. Esistono inoltre numerose comunicazioni fra vasi arteriosi e venosi: il tutto forma uno scambiatore di calore. Quando la zampa è al gelo, lo scambiatore previene la perdita di temperatura mediante il calore di ritorno dal corpo. In più, i collegamenti cambiano il flusso sanguigno portando sangue alla superficie della pelle, e i reticoli venosi ritengono sangue caldo in superficie. I cani possono così camminare e correre a lungo nella neve e nel gelo anche a temperature di –35 °C.



News letta: 1207 volte.
    Silvia Marano - newcitizenpress.com - 03/02/2014


Sullo stesso argomento:

-

PIU' Letti:

PIU' Commentati:

MAGAZINE: OkKEY M.D.

Intopic.it