Febbraio 2018 - Anno X - numero 1 - Mercoledì 21 Febbraio 2018
La riforma del condominio    -    Nuove regole condominiali    -    Il calendario scolastico    -    Il Dottorato di Ricerca, ambizione dei giovani    -    Confederations Cup, calcio mercato e azzurrini vice-campioni d’Europa    -    Barça - Madrid una sfida che vale molto più di tre punti    -    Il Giro ha il suo Re, Vincenzo Nibali    -    Restaurata la vera da pozzo in campo San Giovanni e Paolo    -    La torre di Pierre Cardin    -    Terremoto scuote la serenissima    -    MISTERO A JESOLO    -    SANT ELENA . AVVOCATO TROVATO CADAVERE IN ACQUA    -    PENSIONE IN CONTANTI STOP DAL 1 LUGLIO    -    SESSO ESTREMO.. LA FUGA DOPO LE SEVIZIE    -    Caldo: arriva Caronte    -    Terremoto a Venezia nella notte: torna la paura nel Nordest.    -    Venezia, tromba d'aria in laguna Devastato il parco della Certosa    -    World Series dell’America’s Cup    -    INCENDIO SANTA MARTA, UCRAINO MORTO PER CAUSE NATURALI    -    NOTTE VERDE A VENEZIA    -   
     Altri articoli >>
UNE MALADIE POLITIQUE RETOURNANTE EN EUROPE: LE POPULISME    -    LA CRISE ET LA DEGRADATION DES ZONES URBAINES    -    Ibuprofen VS Parkinson’s disease: a new medical discovery.    -    World's First Eye-Controlled Laptop Arrives    -    JOHN LENNON: THIRTY YEARS AFTER HIS DEATH    -    Wikileaks: finally, Here we go!    -    Soccer Women’s World Cup: The United States fighting for a position!    -    Europe : Irish rescue approved!    -    Iran: a bomb attack kills a nuclear scientist.    -    Zahra Kazemi: the “red fee” to be “free” in Iran    -    The Burmese Nobel Prize Suu Kyi: an embrace of freedom!    -    To kill or not to kill? This is the absurd question on Sakineh’s destiny.    -    Oleg Kashin: in Moscow, the voice must go on!    -    Liu Xiaobo: China’s double face    -    Child sex tourism: a sub-animal business    -   
     OTHER ITEMS >

cultura >>

11 NOVEMBRE: L’ESTATE DI SAN MARTINO E LE ZEPPOLE

Una antica tradizione culinaria

immagini_articoli/1478905370_zeppole-di-san-martino.jpg

 Come è noto, in Sicilia è diffuso il culto della buona tavola: ogni ricorrenza è buona per mangiare e bere, allegramente e in compagnia, gustando le tante prelibatezze locali. Una di queste ricorrenze è la festa di San Martino dell’11 novembre.

Nell’occasione nel siracusano, ma anche nel catanese e nel ragusano, si preparano  le “zeppole” (o zippole), una parola di origine araba che significa “pasta molle da friggere”. E ce ne sono di svariati gusti, salate o dolci, per soddisfare anche i palati più esigenti: farcite di acciughe o ricotta, oppure semplici con lo zucchero, o con nutella, miele o cannella.

La festa  di solito è favorita da un clima mite: siamo infatti nel periodo chiamato “estate di San Martino”, perché caratterizzato da un miglioramento del tempo, ringraziamento dato da Dio al Santo, secondo la credenza popolare, come ricompensa per la sua generosità che lo aveva portato, a dividere il proprio mantello con il povero. 

Le zeppole si preparano in casa e nelle friggitorie, spesso improvvisate, che si trovano per strada. Al loro consumo si abbina la degustazione, visto che è il periodo, del vino novello; in ogni caso, che si mangino in strada o si portino in casa, ciò che conta è festeggiare con amici e parenti. Una tradizione che viene da lontano e che ci ha tramandato la civiltà contadina, per la quale essa costituiva uno dei momenti che segnavano il cambiamento delle stagioni.



News letta: 748 volte.
    Fabio Giudice - newcitizenpress.com - 11/11/2016


Sullo stesso argomento:

-

PIU' Letti:

PIU' Commentati:

MAGAZINE: OkKEY M.D.

Intopic.it