Settembre 2019 - Anno XI - numero 8 - Domenica 22 Settembre 2019
La riforma del condominio    -    Nuove regole condominiali    -    Il calendario scolastico    -    Il Dottorato di Ricerca, ambizione dei giovani    -    Confederations Cup, calcio mercato e azzurrini vice-campioni d’Europa    -    Barça - Madrid una sfida che vale molto piĂą di tre punti    -    Il Giro ha il suo Re, Vincenzo Nibali    -    Restaurata la vera da pozzo in campo San Giovanni e Paolo    -    La torre di Pierre Cardin    -    Terremoto scuote la serenissima    -    MISTERO A JESOLO    -    SANT ELENA . AVVOCATO TROVATO CADAVERE IN ACQUA    -    PENSIONE IN CONTANTI STOP DAL 1 LUGLIO    -    SESSO ESTREMO.. LA FUGA DOPO LE SEVIZIE    -    Caldo: arriva Caronte    -    Terremoto a Venezia nella notte: torna la paura nel Nordest.    -    Venezia, tromba d'aria in laguna Devastato il parco della Certosa    -    World Series dell’America’s Cup    -    INCENDIO SANTA MARTA, UCRAINO MORTO PER CAUSE NATURALI    -    NOTTE VERDE A VENEZIA    -   
     Altri articoli >>
Training autogeno e Rilassamento guidato. Salute e benessere e consapevolezza    -    L’ipnosi clinica: un approccio nuovo per gestire ansia, stress e depressioni    -    Lanusei: il terrorismo al centro di un corso di aggiornamento per gli Avvocati del foro ogliastrino    -    Luglio 2018 - Ricerca clinica sull'Ipnosi regressiva..svelato l'arcano. Le persone raccontano le storie da svegli    -    UNE MALADIE POLITIQUE RETOURNANTE EN EUROPE: LE POPULISME    -    LA CRISE ET LA DEGRADATION DES ZONES URBAINES    -    Ibuprofen VS Parkinson’s disease: a new medical discovery.    -    World's First Eye-Controlled Laptop Arrives    -    JOHN LENNON: THIRTY YEARS AFTER HIS DEATH    -    Wikileaks: finally, Here we go!    -    Soccer Women’s World Cup: The United States fighting for a position!    -    Europe : Irish rescue approved!    -    Iran: a bomb attack kills a nuclear scientist.    -    Zahra Kazemi: the “red fee” to be “free” in Iran    -    The Burmese Nobel Prize Suu Kyi: an embrace of freedom!    -    To kill or not to kill? This is the absurd question on Sakineh’s destiny.    -    Oleg Kashin: in Moscow, the voice must go on!    -    Liu Xiaobo: China’s double face    -    Child sex tourism: a sub-animal business    -   
     OTHER ITEMS >

attualitĂ  >>

LA FIDUCIA IN UN GOVERNO CHE SCRICCHIOLA

immagini_articoli/1287317158_ggdgd.jpg

Alla fine Berlusconi e il suo esecutivo hanno incassato la tanto attesa fiducia alla camera con 342 voti a favore, 275 contrari e 3 astenuti. Hanno votato la fiducia i gruppi di PDL, LEGA NORD, FLI, NOI SUD e dell’ MPA e hanno votato contro PD, IDV, UDC, API e i Liberal Democratici. Astenuto, tra gli altri, Calearo. Ma il dato che più risalta all’occhio è che, senza i Finiani di FLI e senza l’MPA di Lombardo il governo, in ogni votazione non avrebbe la maggioranza dei voti dei deputati. Non a caso, Berlusconi, pur essendo soddisfatto dell’esito della votazione, fa sapere che sarà difficile governare con una maggioranza così risicata e addirittura Bossi chiama subito ad elezioni il Paese dicendo “Con questi numeri non si va da nessuna parte”. L’opposizione dal canto suo evidenzia il “fallimento di 16 anni di politica Berlusconiana e di Berlusconismo”, dando al Premier l’appellativo di “stupratore di democrazia” come lo definisce Di Pietro. Bersani fa sapere che Berlusconi parla di un paese che non c’è, gli chiede perché non va più all’Aquila o a Napoli per fare i suoi “spot pubblicitari di governo”. Domande retoriche ovviamente, in quanto gli sfollati abruzzesi non possiedono a tutt’oggi una casa e perché a Napoli i rifiuti sono tornati, più numerosi di prima. Sempre il segretario del PD pone l’accento sulla crisi economica, gestita, a pare suo, in maniera inadeguata e poi parla di giovani. I giovani, dice, in questo Paese non hanno un futuro e la disoccupazione degli under 35 arriva al 30%. Dati, insomma, che parlano di una crisi tutt’altro che superata, e di molte famiglie che non riescono ad arrivare alla fine del mese. L’esecutivo scricchiola, è stato messo al muro da molteplici parti. Staremo a vedere se FLI e l’MPA riusciranno a far stare in piedi questo discutibile governo o, altrimenti, dovremo tornare tutti a votare.

( foto e immagini da google.it )



News letta: 1138 volte.
    Marco Giovanni Borin - newcitizenpress.com - 07/10/2010


-