Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Privacy   -   Chiudi
Settembre 2020 - Anno XIII - Numero 8 - Sabato 31 Ottobre 2020
La riforma del condominio    -    Nuove regole condominiali    -    Il calendario scolastico    -    Il Dottorato di Ricerca, ambizione dei giovani    -    Confederations Cup, calcio mercato e azzurrini vice-campioni d’Europa    -    Barça - Madrid una sfida che vale molto piĂą di tre punti    -    Il Giro ha il suo Re, Vincenzo Nibali    -    Restaurata la vera da pozzo in campo San Giovanni e Paolo    -    La torre di Pierre Cardin    -    Terremoto scuote la serenissima    -    MISTERO A JESOLO    -    SANT ELENA . AVVOCATO TROVATO CADAVERE IN ACQUA    -    PENSIONE IN CONTANTI STOP DAL 1 LUGLIO    -    SESSO ESTREMO.. LA FUGA DOPO LE SEVIZIE    -    Caldo: arriva Caronte    -    Terremoto a Venezia nella notte: torna la paura nel Nordest.    -    Venezia, tromba d'aria in laguna Devastato il parco della Certosa    -    World Series dell’America’s Cup    -    INCENDIO SANTA MARTA, UCRAINO MORTO PER CAUSE NATURALI    -    NOTTE VERDE A VENEZIA    -   
     Altri articoli >>
Training autogeno e Rilassamento guidato. Salute e benessere e consapevolezza    -    L’ipnosi clinica: un approccio nuovo per gestire ansia, stress e depressioni    -    Lanusei: il terrorismo al centro di un corso di aggiornamento per gli Avvocati del foro ogliastrino    -    Luglio 2018 - Ricerca clinica sull'Ipnosi regressiva..svelato l'arcano. Le persone raccontano le storie da svegli    -    UNE MALADIE POLITIQUE RETOURNANTE EN EUROPE: LE POPULISME    -    LA CRISE ET LA DEGRADATION DES ZONES URBAINES    -    Ibuprofen VS Parkinson’s disease: a new medical discovery.    -    World's First Eye-Controlled Laptop Arrives    -    JOHN LENNON: THIRTY YEARS AFTER HIS DEATH    -    Wikileaks: finally, Here we go!    -    Soccer Women’s World Cup: The United States fighting for a position!    -    Europe : Irish rescue approved!    -    Iran: a bomb attack kills a nuclear scientist.    -    Zahra Kazemi: the “red fee” to be “free” in Iran    -    The Burmese Nobel Prize Suu Kyi: an embrace of freedom!    -    To kill or not to kill? This is the absurd question on Sakineh’s destiny.    -    Oleg Kashin: in Moscow, the voice must go on!    -    Liu Xiaobo: China’s double face    -    Child sex tourism: a sub-animal business    -   
     ITEMS >

Politica ed Economia >>

LA CRISI ECONOMICA A NATALE

Cosa scelgono di regalare gli italiani

immagini_articoli/1293389398_natale_in_crisi_3.jpg

Fanno riflettere i dati emersi dall’ indagine commissionata dalla CGIA di Mestre a Panel Data su un campione di 900 italiani ai quali è stato chiesto quali regali compreranno per Natale con la tredicesima. Dall’ inchiesta risulta che è in aumento il numero di persone che quest’ anno, a causa della crisi economica, non farà nessun regalo. Nel 2009 questa percentuale riguardava il 19,7% degli italiani, quest’ anno invece, raggiungerà il 23,8%. In sintesi, quasi 1 italiano su 4 risparmierà qualcosa non acquistando nessun regalo. Un dato, questo, che potrebbe essere più contenuto quando si potrà fare un bilancio dopo le feste. Capita spesso infatti, che più di qualcuno decide in extremis di fare qualche piccolo acquisto nelle ultimissime ore prima del 25 dicembre. Per chi invece continuerà regolarmente a ricevere i regali, quest’ anno troverà più libri, più bottiglie di vino e più lingerie. In sensibile calo, invece, l’ acquisto dei capi di vestiario, le calzature nonchè i viaggi e le vacanze. La crisi quindi continua a farsi sentire e i regali che faremo e riceveremo, almeno sotto l’ aspetto economico, rischiano di essere meno impegnativi di quelli dell’ anno scorso. Dalla CGIA fanno notare che analizzando con maggiore attenzione i dati, sono sempre i capi di abbigliamento, l’ enogastronomico e anche i libri, i regali natalizi più gettonati dagli italiani. Nel primo caso ben il 61,50% degli intervistati ha dichiarato che farà questo tipo di acquisto a Natale, nel secondo caso il 60,10% e nel terzo caso il 57,40%. A seguire i prodotti tecnologici con il 32,80% delle preferenze, i giocattoli e l’ arredo-casa con il 32,80%. In coda alla classifica i viaggi, i weekend e le vacanze con l’ 8,10% dei consensi per l’ acquisto di questi prodotti. I ricercatori mestrini spiegano che la somma delle percentuali riferite alle principali tipologie di regali non dà come risultato 100, in quanto gli intervistati potevano optare per più risposte. Rispetto al 2009, tra i prodotti più regalati dagli italiani troviamo in forte ascesa i libri (+6,4%), l’ enogastronomia (+5,8% con una punta del +2,8% per i vini). Rimangono stabili i prodotti tecnologici (+0,8%), i giocattoli e l’ arredo-casa (+0,8%). In forte calo, a testimoniare una diminuita capacità di spesa e dell’ esigenza di destinare le risorse a consumi più utili, la percentuale di italiani che regaleranno, o si regaleranno, un viaggio o qualche giorno di vacanza (-2,7%). Infine, pur restando una tradizione sempre molto sentita, i capi di abbigliamento faranno segnare una riduzione del 5,6% (con un picco negativo del - 4,3% delle calzature, anche se l’ intimo rileverà, invece, un incremento del +3,6%). Sarà quindi un Natale all’ insegna dell’ austerità? Può darsi. Ciò che sarebbe bello in ogni caso, soprattutto in un momento difficile come quello che sta attraversando il nostro Paese, che si rivalutassero antichi valori come la solidarietà, la fratellanza, il senso di appartenenza ad una comunità, valori che sono stati purtroppo sopraffatti dal consumismo e dalla competizione sfrenata e senza regole e che sarebbe bello riscoprire tutti insieme, per un Natale più bello, per un futuro migliore. (Foto e immagini da Google.it)




News letta: 923 volte.
    Antonio Nicola Pezzuto - newcitizenpress.com - 16/12/2010


-