Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Privacy   -   Chiudi
Gennaio 2021 - Anno XIV - Numero 12 - Sabato 22 Gennaio 2022
La riforma del condominio    -    Nuove regole condominiali    -    Il calendario scolastico    -    Il Dottorato di Ricerca, ambizione dei giovani    -    Confederations Cup, calcio mercato e azzurrini vice-campioni d’Europa    -    Barça - Madrid una sfida che vale molto più di tre punti    -    Il Giro ha il suo Re, Vincenzo Nibali    -    Restaurata la vera da pozzo in campo San Giovanni e Paolo    -    La torre di Pierre Cardin    -    Terremoto scuote la serenissima    -    MISTERO A JESOLO    -    SANT ELENA . AVVOCATO TROVATO CADAVERE IN ACQUA    -    PENSIONE IN CONTANTI STOP DAL 1 LUGLIO    -    SESSO ESTREMO.. LA FUGA DOPO LE SEVIZIE    -    Caldo: arriva Caronte    -    Terremoto a Venezia nella notte: torna la paura nel Nordest.    -    Venezia, tromba d'aria in laguna Devastato il parco della Certosa    -    World Series dell’America’s Cup    -    INCENDIO SANTA MARTA, UCRAINO MORTO PER CAUSE NATURALI    -    NOTTE VERDE A VENEZIA    -   
     Altri articoli >>
Training autogeno e Rilassamento guidato. Salute e benessere e consapevolezza    -    L’ipnosi clinica: un approccio nuovo per gestire ansia, stress e depressioni    -    Lanusei: il terrorismo al centro di un corso di aggiornamento per gli Avvocati del foro ogliastrino    -    Luglio 2018 - Ricerca clinica sull'Ipnosi regressiva..svelato l'arcano. Le persone raccontano le storie da svegli    -    UNE MALADIE POLITIQUE RETOURNANTE EN EUROPE: LE POPULISME    -    LA CRISE ET LA DEGRADATION DES ZONES URBAINES    -    Ibuprofen VS Parkinson’s disease: a new medical discovery.    -    World's First Eye-Controlled Laptop Arrives    -    JOHN LENNON: THIRTY YEARS AFTER HIS DEATH    -    Wikileaks: finally, Here we go!    -    Soccer Women’s World Cup: The United States fighting for a position!    -    Europe : Irish rescue approved!    -    Iran: a bomb attack kills a nuclear scientist.    -    Zahra Kazemi: the “red fee” to be “free” in Iran    -    The Burmese Nobel Prize Suu Kyi: an embrace of freedom!    -    To kill or not to kill? This is the absurd question on Sakineh’s destiny.    -    Oleg Kashin: in Moscow, the voice must go on!    -    Liu Xiaobo: China’s double face    -    Child sex tourism: a sub-animal business    -   
     ITEMS >

>>

Addio al Corpo Forestale dello Stato

immagini_articoli/1429733499_specparconebrodi_boscodicerri.jpg

Potrei fare un excursus storico, dalla origini nelle “Regie patenti” di Carlo Felice di Savoia che il 15 ottobre del 1822 costituì l'Amministrazione forestale per la custodia e la tutela dei boschi, parlando poi della legge Luttazzi, nel 1910, che riorganizzò il Corpo reale delle Foreste; potrei raccontarvi di quando, nel 1926, venne soppresso con l’istituzione della Milizia Nazionale Forestale e di come fu sostituito dal Corpo Forestale dello Stato, subito dopo la II guerra mondiale, fino agli anni ’70 quando molte competenze vennero trasferite alle Regioni e in tempi più recenti quando  il nuovo Codice di procedura penale conferì al personale del Corpo Forestale le qualifiche di Ufficiali ed Agenti di Polizia Giudiziaria. Invece, vi racconto di come una volta ero in macchina con un Maresciallo del Corpo Forestale in pensione; stavamo percorrendo una strada verso monte Soro, in quello che ora è il parco nazionale dei Nebrodi in Sicilia, sperando di incontrare i cavalli sanfratellani che popolano il parco vivendo allo stato brado. I boschi meravigliosi rinfrescavano l’aria di una giornata d’agosto molto calda a valle. Ad un certo punto fui attratta da un bosco di cerri che mi sembrò più giovane rispetto agli altri e il maresciallo in pensione, indicando proprio verso quella parte, anticipò la mia domanda: “Le piace quel bosco? Quello l’ho fatto io circa trent’anni fa. Non c’era niente prima in questa radura!”, disse con grande soddisfazione. Il senso del suo lavoro era tutto lì, in quel bosco nato dall’amore dell’uomo per la natura e la cura del territorio. Ho immaginato tutto ciò che implica la creazione di un bosco: lo studio del terreno; la scelta delle specie da adattare; la pianificazione per scegliere il momento giusto per prenderle dal vivaio; fare le buche ben distanziate e l’inserimento della piantine con la speranza di una buona stagione che non le rovini; e poi, il controllo del territorio per evitare che gli animali le distruggano o che il sottobosco prenda il sopravvento. Il Corpo Forestale dello Stato è amatissimo dagli italiani. Purtroppo è vero che occorre prendere coscienza del fatto che in Italia tra Forze armate, Corpi di polizia ad ordinamento militare, Corpi di polizia ad ordinamento civile e Corpi non armati, spesso con competenze duplicate, la dispersione di denaro pubblico è altissima. Le intenzioni del governo riguardo il futuro delle forze schierate in difesa della natura sono ancora oscure. Visto i fragili ecosistemi della penisola italiana ci si aspettava il potenziamento del Corpo Forestale non l’accorpamento. Il ministro Marianna Madia, ha spiegato che assorbire il Corpo forestale dello Stato vuol dire, da un lato, razionalizzare la catena di comando, snellire la burocrazia, cancellare le duplicazioni e valorizzare meglio le professionalità, dall’altro, non significa ridimensionare, né marginalizzare, né tantomeno ridurre i posti di lavoro o le funzioni fondamentali, di tutela dell'ambiente e del territorio. Sarà, ma di sicuro vi è la certezza di perdere il corpo più antico nato prima dello stato italiano e la sua aquila dorata PRO NATURA OPUS ET VIGILANTIA.




News letta: 1107 volte.
    Loredana Masseria - newcitizenpress.com - 19/04/2015


Sullo stesso argomento:

-