Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Privacy   -   Chiudi
Gennaio 2021 - Anno XIV - Numero 12 - Sabato 22 Gennaio 2022
La riforma del condominio    -    Nuove regole condominiali    -    Il calendario scolastico    -    Il Dottorato di Ricerca, ambizione dei giovani    -    Confederations Cup, calcio mercato e azzurrini vice-campioni d’Europa    -    Barça - Madrid una sfida che vale molto più di tre punti    -    Il Giro ha il suo Re, Vincenzo Nibali    -    Restaurata la vera da pozzo in campo San Giovanni e Paolo    -    La torre di Pierre Cardin    -    Terremoto scuote la serenissima    -    MISTERO A JESOLO    -    SANT ELENA . AVVOCATO TROVATO CADAVERE IN ACQUA    -    PENSIONE IN CONTANTI STOP DAL 1 LUGLIO    -    SESSO ESTREMO.. LA FUGA DOPO LE SEVIZIE    -    Caldo: arriva Caronte    -    Terremoto a Venezia nella notte: torna la paura nel Nordest.    -    Venezia, tromba d'aria in laguna Devastato il parco della Certosa    -    World Series dell’America’s Cup    -    INCENDIO SANTA MARTA, UCRAINO MORTO PER CAUSE NATURALI    -    NOTTE VERDE A VENEZIA    -   
     Altri articoli >>
Training autogeno e Rilassamento guidato. Salute e benessere e consapevolezza    -    L’ipnosi clinica: un approccio nuovo per gestire ansia, stress e depressioni    -    Lanusei: il terrorismo al centro di un corso di aggiornamento per gli Avvocati del foro ogliastrino    -    Luglio 2018 - Ricerca clinica sull'Ipnosi regressiva..svelato l'arcano. Le persone raccontano le storie da svegli    -    UNE MALADIE POLITIQUE RETOURNANTE EN EUROPE: LE POPULISME    -    LA CRISE ET LA DEGRADATION DES ZONES URBAINES    -    Ibuprofen VS Parkinson’s disease: a new medical discovery.    -    World's First Eye-Controlled Laptop Arrives    -    JOHN LENNON: THIRTY YEARS AFTER HIS DEATH    -    Wikileaks: finally, Here we go!    -    Soccer Women’s World Cup: The United States fighting for a position!    -    Europe : Irish rescue approved!    -    Iran: a bomb attack kills a nuclear scientist.    -    Zahra Kazemi: the “red fee” to be “free” in Iran    -    The Burmese Nobel Prize Suu Kyi: an embrace of freedom!    -    To kill or not to kill? This is the absurd question on Sakineh’s destiny.    -    Oleg Kashin: in Moscow, the voice must go on!    -    Liu Xiaobo: China’s double face    -    Child sex tourism: a sub-animal business    -   
     ITEMS >

>>

La lezione di stile del Presidente Mattarella

A pochi giorni dalla bagarre negli uffici di presidenza di Senato e Camera per l’approvazione della delibera che taglia il vitalizio ai parlamentari condannati, con Maurizio Gasparri e altri parlamentari che invocavano il ricorso alla legge su una decisione precedentemente presa con delibera, Sergio Mattarella, invece, ha chiesto di togliere dal suo stipendio la quota economica relativa al vitalizio da professore. Un gesto simbolico, un messaggio politico, una lezione di stile visto che la decisione è stata presa nei primi giorni del suo mandato senza clamori, pubblicità o a seguito di pressioni. E’ in risposta ad alcune notizie apparse sui giornali in questi giorni, relative agli stipendi del colle, che il Quirinale ha comunicato che già il 27 febbraio 2015, il presidente aveva disposto il divieto di cumulo delle retribuzioni con trattamenti pensionistici erogati da pubbliche amministrazioni. Questo divieto, previsto dalla legge 27 dicembre 2013, n. 147, art. 1, comma 489, non era, per sua espressa disposizione, direttamente vincolante nei confronti degli organi costituzionali. Come tale, la stessa, non risultava recepita nell'ordinamento della Presidenza della Repubblica. Ma adesso, in applicazione del medesimo principio, il Presidente della Repubblica, il 27 febbraio scorso, ha disposto la riduzione dell'assegno a lui spettante per legge, in corrispondenza dell'ammontare del suo trattamento pensionistico. Alessandro Sallusti, che sta conducendo una battaglia contro i privilegi dei politici, ipotizzando che Mattarella avrebbe potuto cumulare quattro pensioni, "da professore, da deputato di lungo corso, da giudice della Consulta e, un domani, da senatore a vita", ha fatto emergere il buon senso e la pragmaticità del Presidente della repubblica, il quale, senza alcuna azione mediatica, era già intervenuto. Giovanni Grasso, consigliere per la stampa del presidente della Repubblica, in replica al direttore de Il Giornale, ha chiarito che "la qualità di senatore a vita, proprio per questa condizione, non può produrre alcuna pensione. Inoltre, in quanto parlamentare a vita, non potrà percepire neppure pensione o vitalizio quale ex deputato". Infine, "la condizione di ex giudice della Corte Costituzionale non comporta pensione". Pertanto, "l'unica pensione di cui, oggi e in futuro, potrà usufruire il presidente Mattarella è quella di professore universitario".




News letta: 1113 volte.
    Loredana Masseria - newcitizenpress.com - 17/05/2015


Sullo stesso argomento:

-