Novembre 2018 - Anno X - numero 10 - Venerdì 16 Novembre 2018
La riforma del condominio    -    Nuove regole condominiali    -    Il calendario scolastico    -    Il Dottorato di Ricerca, ambizione dei giovani    -    Confederations Cup, calcio mercato e azzurrini vice-campioni d’Europa    -    Barça - Madrid una sfida che vale molto più di tre punti    -    Il Giro ha il suo Re, Vincenzo Nibali    -    Restaurata la vera da pozzo in campo San Giovanni e Paolo    -    La torre di Pierre Cardin    -    Terremoto scuote la serenissima    -    MISTERO A JESOLO    -    SANT ELENA . AVVOCATO TROVATO CADAVERE IN ACQUA    -    PENSIONE IN CONTANTI STOP DAL 1 LUGLIO    -    SESSO ESTREMO.. LA FUGA DOPO LE SEVIZIE    -    Caldo: arriva Caronte    -    Terremoto a Venezia nella notte: torna la paura nel Nordest.    -    Venezia, tromba d'aria in laguna Devastato il parco della Certosa    -    World Series dell’America’s Cup    -    INCENDIO SANTA MARTA, UCRAINO MORTO PER CAUSE NATURALI    -    NOTTE VERDE A VENEZIA    -   
     Altri articoli >>
Training autogeno e Rilassamento guidato. Salute e benessere per una consapevolezza della mente e del corpo    -    L’ipnosi clinica: un approccio nuovo per gestire ansia, stress e depressioni    -    Lanusei: il terrorismo al centro di un corso di aggiornamento per gli Avvocati del foro ogliastrino    -    Luglio 2018 - Ricerca clinica sull'Ipnosi regressiva..svelato l'arcano. Le persone raccontano le storie da svegli    -    UNE MALADIE POLITIQUE RETOURNANTE EN EUROPE: LE POPULISME    -    LA CRISE ET LA DEGRADATION DES ZONES URBAINES    -    Ibuprofen VS Parkinson’s disease: a new medical discovery.    -    World's First Eye-Controlled Laptop Arrives    -    JOHN LENNON: THIRTY YEARS AFTER HIS DEATH    -    Wikileaks: finally, Here we go!    -    Soccer Women’s World Cup: The United States fighting for a position!    -    Europe : Irish rescue approved!    -    Iran: a bomb attack kills a nuclear scientist.    -    Zahra Kazemi: the “red fee” to be “free” in Iran    -    The Burmese Nobel Prize Suu Kyi: an embrace of freedom!    -    To kill or not to kill? This is the absurd question on Sakineh’s destiny.    -    Oleg Kashin: in Moscow, the voice must go on!    -    Liu Xiaobo: China’s double face    -    Child sex tourism: a sub-animal business    -   
     OTHER ITEMS >

Scienze e Psicologia >>

L’ipnosi clinica: un approccio nuovo per gestire ansia, stress e depressioni

immagini_articoli/1535305026_catturassww.jpg

Venerdì 24 ottobre 2014. Si è svolto l'incontro nella Sala consigliare di Ranco per parlare di genetica alimentazione ed equilibrio neurofisiologico. È la serata conclusiva di un progetto voluto dal responsabile del comitato genitori. presso la Sala consigliare di Ranco dove verranno sono statipresentati nuovi approcci preventivi dei disturbi dell’apprendimento, dell’iperattivitá e dell’aggressività dei bambini. Si conclude il progetto di Psicologia dell’Educazione fortemente voluto dalla responsabile del Comitato genitori sign.ra Gina Mulè e dalla coordinatrice scolastica della Scuola primaria di Ranco Sabina Bassetti dal titolo “Living children’s smile – Vivere il sorriso dei bambini” dopo aver avuto conoscenza delle metodologie innovative già utilizzate dal dott. Nicola Crozzoletti, Dr.ssa Pierpaola Roda psicologi clinici ed Ipnoanalisti, perfezionati in Genomica e Genetica predittiva e forense, e dalla neuropsicologa dr.ssa Beatrice Tedoldi componente specialistica dell’equipe. Le serate sono state pensate per presentare le novità utilizzate nei disturbi dell’apprendimento dei bambini; come possano essere utili gli alimenti attraverso specifiche mappe alimentari in grado di stimolare determinanti aree che supportano questi disturbi, e di come le attività ludico-espressive, di gioco, di sport, il ruolo della famiglia possano essere preventive, migliorative e fondamentali per la remissione. «il nostro modello, unico in Italia nel suo genere che applichiamo già nei disturbi dell’ansia, dello stress e nelle Depressioni reattive e maggiori con l’uso dell’Ipnosi clinico – analitica nei nostri studi professionali, risponde il Dr. Nicola Crozzoletti, presuppone la nostra gestione ed il coordinamento clinico diagnostico di una rete di specialisti tra Biologi genetisti, Dietologi e Farmacisti nell’intero programma di trattamento. In questo caso occorre individuare e comprendere che questi disagi sono di origine multifattoriale: la componente familiare, l’interazione di alcuni alimenti che interagiscono a volte in modo disfunzionale nell’equilibrio neurofisiologico, indagini genetiche e genomiche e di come si possano costruire mappe individuali alimentari specifiche, analisi neuropsico fisiologiche, modalità di interazione degli insegnanti e le attività extrascolastiche come la musica, lo sport, le attività ludico espressive in generale sono processi interazionali fondamentali per la salute del bambino per aumentarne l’intelligenza creativa che di natura hanno come risorsa. Mangiare sano, giocare, quindi mi sembra di capire, diventa fondamentale per questi disagi che oggi sono fortemente in aumento,come il rapporto familiare diventa un deterrente per un benessere del bambino». «Certamente – risponde la dr.ssa Pierpaola Roda – è risaputo che il terreno su cui poggia lo sviluppo del bambino è la famiglia e molto spesso avvengono nel bambino piccole diffrazioni che assorbe incondizionatamente e lo proietta all’esterno attraverso un suo modo ed un suo mondo. Il lavoro che abbiamo svolto in questi anni nella psicopatologia clinica e nella genetica degli alimenti ci ha portato a considerare che molto spesso occorrono piccoli accorgimenti mirati per cambiare le cose senza l’uso di farmaci se non necessari, e questo approccio è base comune anche per i DSA e ADHD. Dobbiamo non dimenticare quanto il bambino assorba dall’ambiente e di quanto sia delicato nel suo esperire il mondo intorno a lui». Quindi signora Gina Mulè queste serate promosse a Ranco promuovono qualcosa di veramente interessante ed innovative? «Si, e come responsabile del Comitato genitori di Ranco è una occasione che ho voluto portare a giusto livello di consapevolezza insieme a Sabina Bassetti, perchè si possano avere nuove ed innovative informazioni e offrire servizi avanzati in psicologia dell’educazione presso le nostre famiglie e presso gli insegnanti che a volte si trovano in difficoltá di fronte a questi problemi».

fonte giornalistica: varesenews.it



News letta: 49 volte.
    Redazione - newcitizenpress.com - 26/08/2018


Sullo stesso argomento:

-