Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Privacy   -   Chiudi
Ottobre 2019 - Anno XI - numero 9 - Venerdì 18 Ottobre 2019
La riforma del condominio    -    Nuove regole condominiali    -    Il calendario scolastico    -    Il Dottorato di Ricerca, ambizione dei giovani    -    Confederations Cup, calcio mercato e azzurrini vice-campioni d’Europa    -    Barça - Madrid una sfida che vale molto piĂą di tre punti    -    Il Giro ha il suo Re, Vincenzo Nibali    -    Restaurata la vera da pozzo in campo San Giovanni e Paolo    -    La torre di Pierre Cardin    -    Terremoto scuote la serenissima    -    MISTERO A JESOLO    -    SANT ELENA . AVVOCATO TROVATO CADAVERE IN ACQUA    -    PENSIONE IN CONTANTI STOP DAL 1 LUGLIO    -    SESSO ESTREMO.. LA FUGA DOPO LE SEVIZIE    -    Caldo: arriva Caronte    -    Terremoto a Venezia nella notte: torna la paura nel Nordest.    -    Venezia, tromba d'aria in laguna Devastato il parco della Certosa    -    World Series dell’America’s Cup    -    INCENDIO SANTA MARTA, UCRAINO MORTO PER CAUSE NATURALI    -    NOTTE VERDE A VENEZIA    -   
     Altri articoli >>
Training autogeno e Rilassamento guidato. Salute e benessere e consapevolezza    -    L’ipnosi clinica: un approccio nuovo per gestire ansia, stress e depressioni    -    Lanusei: il terrorismo al centro di un corso di aggiornamento per gli Avvocati del foro ogliastrino    -    Luglio 2018 - Ricerca clinica sull'Ipnosi regressiva..svelato l'arcano. Le persone raccontano le storie da svegli    -    UNE MALADIE POLITIQUE RETOURNANTE EN EUROPE: LE POPULISME    -    LA CRISE ET LA DEGRADATION DES ZONES URBAINES    -    Ibuprofen VS Parkinson’s disease: a new medical discovery.    -    World's First Eye-Controlled Laptop Arrives    -    JOHN LENNON: THIRTY YEARS AFTER HIS DEATH    -    Wikileaks: finally, Here we go!    -    Soccer Women’s World Cup: The United States fighting for a position!    -    Europe : Irish rescue approved!    -    Iran: a bomb attack kills a nuclear scientist.    -    Zahra Kazemi: the “red fee” to be “free” in Iran    -    The Burmese Nobel Prize Suu Kyi: an embrace of freedom!    -    To kill or not to kill? This is the absurd question on Sakineh’s destiny.    -    Oleg Kashin: in Moscow, the voice must go on!    -    Liu Xiaobo: China’s double face    -    Child sex tourism: a sub-animal business    -   
     OTHER ITEMS >

AttualitĂ  >>

TANGOTERAPIA E TANGO ARGENTINO. Uso degli Strumenti tipici delle professioni sanitarie e psicologiche

immagini_articoli/1568312422_2019-09-12_20_18_46-window.jpg

Ricevo da molto tempo richieste di delucidazione, da parte di pazienti, e lettori della Testata giornalistica, di pubblicitá riferite ad operatori, maestri ed assistenti di Tango argentino che svolgono attività professionale di laboratori di Tango terapia e che ultimamente sta popolando il mondo web, e che queste figure sembrerebbero, in via preventiva, affermarsi molto nelle aree della Salute mentale con Qualifiche e riferimenti a “Terapia, Cura” o Riabilitazione riferite all'Alzheimer o al Parkinson di pertinenza operativa delle professioni sanitarie.

Non essendo un giurista, ma promotore di una regolamentazione nazionale di settore in dimensione universitaria e di ricerca clinica e scientifica, avendo ben chiara la natura deontologica della mia professione proverò a pubblicare elementi tratti da documentazioni e riferiti al sistema legislativo attuale italiano ed europeo per la salvaguardia della trasparenza, della corretta informazione e della tutela della Salute pubblica, che in questo caso parrebbe orientarsi sull’aspetto psicologico psicopatologico e neurologico riabilitativo.

L’area delle emozioni e dei sentimenti, della cura e della terapia psicologica ha avuto in questi ultimi decenni un incremento di forte sensibilizzazione tra le persone. Non meno anche tra gli operatori della Salute mentale che si formano a tutt’oggi adeguatamente per inserirsi in questo ambito con gli strumenti necessariamente specialistici. Tra queste figure lo stato italiano in linea con le direttive europee individua le figure di riferimento che sono abilitate all’esercizio professionale sanitario in area della Salute mentale e psicologica di cui lo Psicologo, lo Psicoterapeuta, il Medico psichiatra il Neuropsichiatra, e nell'area riabilitativa abbiamo l'operatore tecnico sanitario e di riabilitazione Fisioterapica ed altre figure formatisi nella Facoltà di Medicina e Chirurgia.

Per poter esercitare queste attività, in questo caso nell'area psicologica e della salute mentale è obbligo eseguire una formazione di 6 anni per lo Psicologo comprensivo di Tirocinio formativo professionalizzante ed un Esame di Stato oggi con 4 prove in successione, e per il Medico una formazione più ampia sempre con un esame di stato per l’ abilitazione. Successivamente una Specializzazione universitaria che pone la Qualifica di Specialista di Psicoterapia con una durata di quattro, cinque o 6 anni a seconda se è inerente alla Psichiatria ed alla neuropsichiatria aperta esclusivamente ai medici. Successivamente vi è il Dottorato di Ricerca della durata di 3/4 anni cui si accede per dura selezione per concorso, Curriculum e votazione molto Alta alla Tesi di laurea. Il Dottorato di Ricerca sancisce il presupposto di accesso al mondo universitario per la carriera di Ricercatore e Professore ordinario di Cattedra.

Ad oggi sembrerebbe non esserci ancora elementi ben chiari scientifici e clinici, che già non conosciamo, di cosa funzioni della Tango terapia, anche perchè i presupposti alla base, se questi sono quelli che ho individuato nelle giornate di formazione , sono giá di pertinenza delle Scienze psicologiche, medico neuropsichiatriche e riabilitative psichiatriche, motorie e fisioterapiche delle discipline sanitarie.

Va da sè che comunque grazie a lavori pioneristici di alcuni professionisti che hanno promosso in Italia questo settore  abbiamo un fermento che per alcune ragioni ha del buono nella pratica da sviluppare; musica, danza, abbraccio, sintonia, empatia, emozioni, tutto materiale esperienziale e tesoro umano.

Dal punto di vista di approccio  osservo più una funzione sensoriale e percettiva e di utilizzo degli stati modificati di coscienza come fondamento strumentale della Tangoterapia se di questo si può parlare, ed essendo strumenti hanno bisogno di un fine elaborativo per essere espletati ed esaudire la propria funzione, che è essenzialmente psicologica.

Fatta la legge trovato l’inghippo per le figure non sanitarie che, il più delle volte mescolandosi tra la confusione e il detto e il non detto utilizzano termini come “terapia e cura” con molta eleganza e il più per creare parvenza di prestazioni mediche sanitarie riabilitative o di utilizzare strumenti psicologici ed operare nelle emozioni e nelle aree cognitive, utilizzando parafrasi o riferimenti a qualifiche attualmente non registrate in Italia, tra queste professioni la Tangoterapia che da alcuni anni è promossa non solo nel nostro paese ma anche in alcune località estere. Ho frequentato gli unici corsi strutturati, e dall’esperienza acquisita, ho potuto constatare la presenza di persone che sono già inserite nella conoscenza del ballo argentino, alcuni sono Psicologi o Medici, altri sono inseriti in ambiti di area Counseling, altre persone sono figure rappresentative le professioni tecniche sanitarie e preventive o infermieristiche, altri che svolgono attività differenti tra agenti immobiliari,amanti della fotografia, sociologi, filosofi, farmacisti, un mondo ampio, creativo e multidisciplinare che constata un discreto interesse per la musica ed il ballo argentino con il suo fascino indescrivibile difficilmente comprensibile se non amante di di questo mondo. Tutte queste persone nutrono un profondo interesse per l’esperienza interiore.

È del tutto chiaro che, sebbene possa “nutrire il proprio essere” nessun corso simile di questo tipo abilita ad eseguire  alcuna sorta di Terapia o cura all'iscritto. Occorre dirlo per ovviare ad ogni dubbio, altrimenti sembrerebbe per esempio che un Maestro di Tango reo di essere vincitore di concorsi di Tango all’estero o in Italia, reo di essere conosciutissimo, bravissimo ed esperienziato, o un cultore di musica o altra professione, possa proporsi al Pubblico, dopo aver frequentato un corso di pochi giorni ed in possesso di un certificato possa autorizzarsi ad autoreferenziarsi come operatore abilitato a presentarsi nelle Aziende sanitarie o nelle Milonghe aprendo laboratori per la terapia e la cura della depressione, dell’ansia, dell’Alzheimer, del Parkinson ed altre aree di abilitazione sanitaria. Un Maestro di Tango, per quanto possa essere bravo, è abilitato all’insegnamento della Danza Sportiva o direttamente da Federazioni del CONI o attraverso un Diploma Nazionale di un Ente di Promozione riconosciuto dal Coni che appunto abilità alla danza, non ad altra area di competenza sanitaria.

Nel caso poi che l’ente in questione venga a conoscenza di un uso della propria abilitazione per fini differenti, lo stesso ente potrebbe porre in azione disciplinare il proprio istruttore o Maestro. Che abilita alla professione ed all’uso degli strumenti psicologici o riabilitativi ed all'utilizzo di termini come terapia o cura è lo Stato attraverso l’iscrizione all’Ordine degli Psicologi, dei medici o all’Albo delle professioni Tecnico sanitarie riabilitative e di prevenzione con alcuni limiti dovuti all’asse di Diagnosi e strumenti di Cura che spetta specificatamente allo Psicologo ed al Medico . Pongo un documento recente che è facilmente sovrapponibile a quanto detto sebbene cambino i nomi delle Attività espresse.

"L’inchiesta giornalistica di Luca Bertazzoni pubblicata da Repubblica.it mostra quanto siano fondate le nostre preoccupazioni e le azioni politiche e legali intraprese ed in corso. Tutto ciò è tanto più vero dopo l’approvazione della legge 3/2018 che ha riconosciuto che la professione psicologica si occupa di “tutela della salute” come il medico o l’infermiere, e che l’esercizio abusivo deve essere perseguito con severità. Non si tratta di una battaglia corporativa ma di tutela della salute psicologica dei cittadini e della realtà di una professione qualificata ed impegnata ad attuare l’art.32 della Costituzione. Il CNOP ritiene gravi e respinge con fermezza le gratuite affermazioni di Assocounseling, che anziché preoccuparsi di ciò che emerge dall’inchiesta, attacca in modo scomposto per difendersi. Si vorrebbero mettere figure non riconosciute e dalle attività non definite sullo stesso piano di una professione ampiamente normata e vigilata”. Così in una nota il presidente del Consiglio Nazionale dell’ Ordine degli Psicologi (CNOP), Fulvio Giardina. “La legge 4/2013 (professioni non riconosciute) è nata sotto una spinta alla liberalizzazione e creazione di nuovi spazi professionali. Queste nuove professioni, tuttavia, come in modo ovvio dice la stessa legge non devono occupare spazi di professioni già esistenti. Nel caso del counseling, si tratta di una tecnica nata in ambito psicologico per affrontare tematiche di tipo psicologico. L’idea di dividere il “disagio psicologico” in lieve e in più serio per creare uno spazio ad una nuova figura accanto allo Psicologo è stato contestato dal CNOP in Tribunale, che ci ha dato ragione"

Per concludere, invito coloro che intendano avere informazioni adeguate e più esaustive di poter richiedere agli enti preposti ed agli operatori cui si rivolgono, che effettuano pratica di “terapia e cura” in area psicologica e riabilitativa il rispettivo codice di iscrizione all’Ordine degli Psicologi, dei Medici o delle Professioni sanitarie tecniche riabilitative, di prevenzione ed infermieristiche. 

( Immagini Google)



News letta: 194 volte.
    Nicola Crozzoletti - newcitizenpress.com - 12/09/2019


Sullo stesso argomento:

-