Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Privacy   -   Chiudi
Gennaio 2021 - Anno XIV - Numero 12 - Venerdì 21 Gennaio 2022
La riforma del condominio    -    Nuove regole condominiali    -    Il calendario scolastico    -    Il Dottorato di Ricerca, ambizione dei giovani    -    Confederations Cup, calcio mercato e azzurrini vice-campioni d’Europa    -    Barça - Madrid una sfida che vale molto più di tre punti    -    Il Giro ha il suo Re, Vincenzo Nibali    -    Restaurata la vera da pozzo in campo San Giovanni e Paolo    -    La torre di Pierre Cardin    -    Terremoto scuote la serenissima    -    MISTERO A JESOLO    -    SANT ELENA . AVVOCATO TROVATO CADAVERE IN ACQUA    -    PENSIONE IN CONTANTI STOP DAL 1 LUGLIO    -    SESSO ESTREMO.. LA FUGA DOPO LE SEVIZIE    -    Caldo: arriva Caronte    -    Terremoto a Venezia nella notte: torna la paura nel Nordest.    -    Venezia, tromba d'aria in laguna Devastato il parco della Certosa    -    World Series dell’America’s Cup    -    INCENDIO SANTA MARTA, UCRAINO MORTO PER CAUSE NATURALI    -    NOTTE VERDE A VENEZIA    -   
     Altri articoli >>
Training autogeno e Rilassamento guidato. Salute e benessere e consapevolezza    -    L’ipnosi clinica: un approccio nuovo per gestire ansia, stress e depressioni    -    Lanusei: il terrorismo al centro di un corso di aggiornamento per gli Avvocati del foro ogliastrino    -    Luglio 2018 - Ricerca clinica sull'Ipnosi regressiva..svelato l'arcano. Le persone raccontano le storie da svegli    -    UNE MALADIE POLITIQUE RETOURNANTE EN EUROPE: LE POPULISME    -    LA CRISE ET LA DEGRADATION DES ZONES URBAINES    -    Ibuprofen VS Parkinson’s disease: a new medical discovery.    -    World's First Eye-Controlled Laptop Arrives    -    JOHN LENNON: THIRTY YEARS AFTER HIS DEATH    -    Wikileaks: finally, Here we go!    -    Soccer Women’s World Cup: The United States fighting for a position!    -    Europe : Irish rescue approved!    -    Iran: a bomb attack kills a nuclear scientist.    -    Zahra Kazemi: the “red fee” to be “free” in Iran    -    The Burmese Nobel Prize Suu Kyi: an embrace of freedom!    -    To kill or not to kill? This is the absurd question on Sakineh’s destiny.    -    Oleg Kashin: in Moscow, the voice must go on!    -    Liu Xiaobo: China’s double face    -    Child sex tourism: a sub-animal business    -   
     ITEMS >

>>

MOLESTIE IN DIRETTA TV

La giornalista sportiva Greta Beccaglia è stata molestata in diretta televisiva, mentre era in collegamento fuori dallo stadio per il derby toscano tra Empoli e Fiorentina. Mentre parlava durante il collegamento in diretta con lo studio, un tifoso si è avvicinata a lei e le ha tirato una “pacca sul culo”, lasciandola senza parole. Il conduttore invece di difenderla ha giustificato il gesto, quella sera oltre a quel gesto ha ricevuto anche qualche insulto sessista e commento poco garbato. La notizia ha fatto subito il giro del web perché in questo caso c'era un video che provava chiaramente ciò che è accaduto, rendendo il fatto ancora più grave e significativo. La giornalista ha sporto subito denuncia, il tifoso è stato ben presto identificato e andrà sicuramente a processo. Un fatto particolare perché successo in diretta sotto gli occhi di molti spettatori, è che ha sollevato fin da subito un enorme polverone mediatico, che forse ha distolto troppo l'attenzione dal fatto accaduto. Una notizia che ha spaccato in due l'opinione pubblica, naturalmente un gesto condannato da tutti, ma che lascia un po' di perplessità per l'effetto mediatico che ha avuto, tanto da distogliere l'attenzione dell'importanza di condannare questi gesti nel modo adatto e non facendo propaganda. La giornalista Beccaglia, vittima dell'accaduto, sottolinea come la cosa che l'ha colpita di più, sia stata l'indifferenza della gente che pur assistendo all'accaduto non ha fatto nulla. Una brutta serata che mette però in evidenza quanto purtroppo questi gesti, brutalmente “giustificati”, sia parte quotidiana di donne che come in questo caso stavano svolgendo il proprio lavoro. Un caso che farà ancora discutere e di cui si parlerà molto. Questo caso ci ha mostrato anche la reazione eccessiva e incontrollata dei social, che hanno attaccato aspramente con insulti, sia la vittima che il tifoso che ha molestato al giornalista in diretta televisiva. Una gogna mediatica ormai sempre più frequente, forse l'indizio che al giorno d'oggi non bisogna più enfatizzare troppo certe notizie, ma trattarle con più tatto e con più cura. Un fatto sicuramente increscioso che non deve assolutamente capitare più, ma che è stato esasperato e ingigantito in ogni sua forma, rendendo questo episodio, un pasto fresco e abbondante per i programmi televisivi che sfruttano la notizia per occupare il proprio palinsesto. Non favorendo certo, una giustizia adeguata per questa molestia avvenuta in diretta televisiva.




News letta: 16 volte.
    Linda Colonnelli - newcitizenpress.com - 29/12/2021


Sullo stesso argomento:

-